Sono aperte le iscrizioni per l'a.a. 2017-2018

 

 

LA FORMAZIONE ICLeS

 

L'insegnamento dell'Istituto per la Clinica dei Legami Sociali si inscrive nell'ambito della psicoanalisi di S. Freud e della lettura che ne da' J. Lacan. L'accento specifico della formazione e' posto sull'attualita'  della clinica psicoanalitica, una clinica dell'inconscio che si misura con le sfide dell'epoca attuale e i suoi paradossi: la spinta al godimento finisce infatti per produrre depressione e insoddisfazione, e gli abitanti del villaggio globale sono in continua comunicazione ma anche sempre piu' soli. La clinica dei nuovi sintomi e della non-domanda, apparentemente una clinica senza inconscio, interroga fortemente la psicoanalisi, in particolare l'opzione lacaniana che punta sul legame sociale e aspira a portare la clinica all'altezza del disagio della civilta'.  Gli strumenti che la psicoanalisi ci ha insegnato a usare non sono infatti necessariamente legati alla confortevole situazione del setting tradizionale, ma possono essere adoperati in molteplici contesti, comprese quelle situazioni in cui la domanda sembra assente. Seguendo l'insegnamento di Freud e di Lacan, la proposta dell'Istituto ICLeS e' volta verso una formazione che chiama in causa il desiderio e proprio per questo non e' riducibile all'acquisizione di una tecnica; una formazione in linea con la psicoanalisi non puo' che essere etica in quanto riguarda la posizione che il terapeuta assume di fronte al soggetto preso, e a volte perso, nelle sue difficoltà dei suoi legami.

 

 


LO PSICODRAMMA ANALITICO

 

Si tratta di un gruppo i cui partecipanti lavorano in un modo particolare; infatti oltre che parlare,  raccontarsi, hanno la possibilita' di rappresentare cioe' mettere in scena brani del proprio racconto. Alla drammatizzazione si da  il nome di gioco che, come sappiamo dall' osservazione dei bambini ( e dal fatto di esserlo stati).  E' un'attivita' molto seria. Nello psicodramma il gioco apre ad un' altra dimensione rispetto alla realta' pura e semplice, quando si gioca si fa 'come se', si e' in un'altra scena e si possono scoprire cose impreviste che il racconto, per quanto circostanziato, non riusciva a cogliere. Il tipo di psicodramma che proponiamo è analitico  sia perche' e' stato elaborato nell'ambito della Scuola di psicoanalisi lacaniana  sia per il fatto che, come l'analisi, va nella direzione dell' apertura dell' inconscio e  offre uno spazio alla singolarita' di ciascun soggetto.